lunedì 25 ottobre 2010

autorpoduzione di timbri




sono una grande fans dei timbri, lo ammetto. ho proprio una passione sfrenata, ne compreprerei a chili se solo la mia coscienza non mi tenesse a bada(in fondo...i timbri...non servono poi a molto!).
qualche anno fa lavoravo vicino ad una materna, con cui condividevo il giardino. questa scuola possedeva un cestone enorme di timbri di vario genere, lettere, animali,fiori,... piu' di una volta ho pensato di rubarglieli tutti senza lasciare tracce!

oggi passeggiavo per un grande centro commerciale di alessandria, un posto piuttosto alienante che non mi piace per nulla, cercando lamia amica marta che li' ci lavora. sono entrata in un negozio stile tutto un euro (ce ne saranno un po' in ogni citta') e tra le varie scatole un pacchettino molto colorato ha attirato la mia attenzione:GOMME A FORMA DI LETTERA!

a prima vista potevano sembrare inutili , cosi' piccoline e di certo fragili ma... nella mia mente si e' formata una immagine sola: timbri!



ora vi racconto come li ho costruiti, ma e' davvero facilissmo e molto economico, tanto che tutti li possono farli, anche con i bambini, secondo me.
l'unica difficolta' e trovare le gomme a lettera. io le ho comprate da euroday (http://www.eurodayitalia.it/), ma l'idea si puo' estendere a tutte le gomme che hanno una forma particolare, in giro ce n'e' tantissime( e di solito cancellano molto molto male!)

ho utilizzato:
- gomme a forma di lettera dell'alfabeto

-colla in tubetto universale( ma vanno bene anche altre colle, purche' forti)

-tappi di plastica

-lametta per i calli o taglierina (solo in caso di necessita!!)





per prima cosa ho osservato le lettere: alcune erano piatte da entrambi i lati, altre no. con la lametta ho provveduto a livellare la superficie delle lettere , di modo che da un lato potessero attaccarsi senza problemi, dall'altro fosse facile stamparle sul foglio. questo passaggio, forse forse, non e' proprio adatto ai bimbi :)
fatto questo passaggio, che non sempre serve(in un secondo pacchetto aperto tutte le lettere erano patitissime) ho preso una lettera e , cosparsa di colla un lato, l'ho attaccata al tappo di plastica.

ho premuto bene ed atteso che si asciugasse e.... FATTO!!



attenzione pero': alcune lettere devono essere attaccate al contrario, altrimenti il timbro verra' sbagliato( ehm...gia'.) le lettere sono: N,R,D,F,B,Z,P,K,Q,S,G,J,L,C




dopodiche' non resta solo che...divertirsi a timbrare!!

questi timbri possono essere anche utili per i bambini che stanno imparando a riconoscere le lettere dell'alfabeto, a leggere o scrivere per imparare divertendosi.

n.b. unica nota dolente, almeno per quanto mi riguarda. sulla confezione delle gomme spicca una scritta nera che dice "MADE IN PRC". non c'era alcun dubbio in proposito, anche perche' la merce che vendono negozi come tutto un euro e' spesso quasi tutta prodotta in cina. io ne sono consapevole, e me lo ripeto sempre in testa quando mi imbatto in questi negozi. continuo sulla mia linea di comprare prodotti che siano certificati cee, magari non prodotti dove non esistono controlli sulla qualita' delle materie prime, sulle condizioni di lavoro, salute e quant'altro degli operai, eccetera eccetera. ma queste letterine erano davvero irresistibili, ed ho ceduto.

4 commenti:

Anna ha detto...

meravigliosi questi timbri e la loro funzione :)

Francesca ha detto...

Che bella l'idea di riutilizzare cosi' i tappi di plastica. Anche io sono una grande fan dei timbri!

VerdeSalvia delle colline di Firenze ha detto...

Grandissima idea!! Da copiare se solo trovo le gommette.
Anche io sarei fanatica di timbri, che poi non uso mai, ma mi piace averli....

equAzioni ha detto...

davvero bella, pratica ed economica idea
il mio piccolo ale è ancora un pò piccolo per "timbrare " a dovere ma ci siamo quasi...e mi ricorderò presto della tua idea