martedì 2 febbraio 2010

autoproduzione


gennaio per il mio one small change project doveva essere un mese di non acquisto ed autoproduzione. e lo e' stato davvero! non ho comprato nulla di indispensabile, da quando ho aderito al progetto, tranne un libro usato. che essendo molto usato non vale, vero?

ed ho autoprodotto molte cose. tra cui gli assorbenti di cotone!


homemade january fo the one small changeproject: handmade cloth menstrual pad!


circa due anni fa ho comprato tramite newbabyberry un kit di assorbenti lavabili della imse vimse, formati da una tasca in PUL( un tessuto traspirante ma impermeabile) e delle pezze di flanella e cotone da piegare e inserire.



splendidi, una vera rivoluzione per la mia pelle. e soprattuto un ritorno a me, al mio corpo ,ai miei ritmi. non ho mai provato fastidio a lavare via il mio sangue ma anzi sentivo, in pieno delirio new.age, un contato con i cicli vitali fortissimo. ma , lavaggio dopo lavaggio, i mei meraivlgiosi assorbenti si sono ristretti. o meglio si e' ristretta la pezzetta. io poi non sono certo una che sta ferma," nemmeno in quei giorni" ;) (come direbbero alcune pubblicita'). e spesso mi ritrovavo con la pezzetta che vagava libera nelle mutande.

urgeva una aggiustatina.e cosi' ho deciso di cucire la pezzetta ripiegata direttamente sul pul.










una cucitura centrale lunga e due laterali lunghe, di modo che le ali possano essere piu'libere di piegarsi( e la clip di chiudersi, come si vede nella foto).


ma,tutto questo non bastava, perche' gli assorbenti cosi' ripiegati sono diventati meno dell'inizio8 ci sono solo 5 tasche per 11 pezzette nel kit). allora che fare? AUTOPRODUZIONE!





premetto che il PUL e' abbastanza importante per questi assorbenti,perche' anche con 10 strati di stoffa ci si puo' macchiare. ma non avendo PUl in casa ho iniziato a produrne due, destinati agli ultimi giorni del ciclo, quindi un po' piu' sicuri.





per prima cosa ho riportato su cartoncino la sagome dell'assorbente imse vimse, ho fatto un cartamodello





ho riportato il cartamodello su 4 pezzi di cotone non sbiancato( tipo quello da lenzuolo) un pezzo di spugna da asciugamano( anzi, un vecchio asciugamano) e su un pezzo di stoffa colorata IKEA.
se avessi avuto il PUL lo avrei messo prima della stoffa ikea.

ho assemblato l'assorbente mettendo le due pezze di cotone, poi la spugna, poi nuovamente il cotone. ho quindi cucito centralmente per il lungo il sandwich di stoffa. poi applicando la stoffa ikea, ho cucito a zig.zag i 6 strati ottenuti. ho applicato un pezzetto di velcro sulle ali e...fatto!


a dire il vero in questa foto c'e' il primo tentativo in cui ho fatto un errore, a cui bisogna in effetti stare attenti. all'inizio ho compreso nella cucitura centrale la stoffa ikea ( o il PUL, se l'avessi avuto) ma dai buchi della cucitura passa il sangue. quindi il PUL e la stoffa finale non devono essere cuciti centralmente ma solo alla fine nello zig zag.

al posto del pul si puo' usare del pile, che trattiene il lquido. ma, a me il pile d'estate da fastidio.

ecco qua il mio tutorial. sicuramente e' simile a molti altri assorbenti di stoffa, e viste le recenti vicende capitate ad alcuni amici per la pubblicazione di un tutorial, volgi dire che e' una mia idea non copiata da nessuna parte :)

assorbenti lavabili se ne vendono dappertutto su internet. per chi si sente esiste anche la coppetta mestruale. la bottega della luna venda la mooncup, fatta di silicone. da testimonianze di amiche so che e' favolosa :)




3 commenti:

Ilaria ha detto...

Bravissima!
Anch'io iniziai col prendere sulla bottega della luna degli assorbenti in cotone organico. Poi, dopo essermi informata un po' e quando mi sono sentita "pronta" sono passata alla coppetta. Insomma: ormai è un bel po' di tempo che non compro/uso/butto assorbenti plasticosi e ne sono molto orgogliosa!
A presto ;)

sara t ha detto...

si, io le ho viste da vicino ma non mi sento pronta :)
quando mi stufero' di lavare assrobenti...comincero'!

equAzioni ha detto...

ciao sara
che dire, complimenti, sono fantastici!!!
anche io ne ho un paio che alterno alla ormai inseparabile mooncup!!
bravissima
francesca